Santori Irene

santori_foto

sezione premio

Poesia inedita 2017

opera

Il libro dei liquidi

biografia

è nata a Roma nel 1973. È autrice di raccolte poetiche, saggi critici, traduzioni letterarie. Tra le pubblicazioni: In tempo e disparte, Gazebo 2006; Jean Racine. Poesie Sacre, introduzione, traduzione e commento, Olschki 2011; Hotel Dieu, Empiria 2015. È autrice e conduttrice di Radio3-Rai e Radio Svizzera Italiana.

presentazione poeta

Costruzione per dissociazioni, a onta delle divisioni quotidiane, complice magari l'interruttore della luce e l'ironia. La fulminea impronta di un sentimento (correvo a prendere i tuoi occhi all'uscita dalla scuola), al passo con le dilatazioni della memoria. Lo scoppio della tragedia, intemperanza di vulcano. Come ritrovare se stessi dopo un tentativo di svenimento. Il formarsi e deformarsi delle nuvole, continuo cinema o sogno. Sdoppiarsi attraverso un figlio. Le sorti dell'umanità in un graffito. L'immensa intimità di un corpo ferito nelle proprie mani, selvaggina e lontananze. Infine (o attorno a tutto ciò), nicchie di allegorie per la Morte e i suoi aiutanti. Così si lascia navigare, navigando a vista nell'anima del lettore, goccia a goccia, il fresco e nativo Libro dei liquidi di Irene Sartori.