Federici Federico

federici foto

sezione premio

Poesia inedita 2016 - Vincitore

opera

Mrogn

biografia

(1974) si è laureato in Fisica. Tra i lavori: L'opera racchiusa (2009, Premio L. Montano); Requiem auf einer Stele (2010), Appunti dal passo del lupo (2013, collana a cura di E. De Signoribus), Dunkelwort (2015). Ha tradotto dal russo e curato la prima raccolta postuma di Nika Turbina.

presentazione poeta

L’impronunciabile MROGN è il toponimo dialettale che circoscrive il luogo dell'Appenino ligure dove è ambientata la caccia metafisica inscenata nel libro. In un paesaggio invisibile definito soltanto dalle traiettorie della preda e del cacciatore, si rinnova, come in un cinematografico remake, la mitica battuta del Conte di Kevenhüller. Taglio per taglio, rima per rima, la caccia alla lingua è proiettata in cabina di montaggio. I fotogrammi dell’originale sfilano davanti al lettore memore e complice. Filologia e maniera shttp://www.premionazionaleeliopagliarani.it/admin/getImage.php?id=108&w=100&h=100&c=0&co=0&f=0&t=1&.jpgi dànno la mano per, ancora una volta, cercare di “forare il buio”.